fbpx

INTRODUZIONE

Aetherian Archive è una torre costruita in tempi antichi dai Primi Maghi, è situata nella zona orientale di Craglorn che sorveglia Elinhir dall’alto.

Secondo le leggende locali, le tre torri di Elinhir furono erette in omaggio all’Archivio, la casa dei Primi Maghi, un gruppo di elfi completamente dedicati allo studio dell’Aetherius e all’accrescimento del loro potere magico. I Maghi realizzarono una libreria immensa che sigillarono al mondo esterno per preservarne i segreti. Durante la Prima Era trovarono un’anomalia magica chiamata “La Grande Fonte” che divenne la fonte del loro potere magico e che gli garantiva una lunga vita, consentendogli di studiare indeterminatamente.

L’Archivio rimase sigillato per migliaia di anni. Nella Seconda Era, anno 582, le Costellazioni caddero dal cielo su Craglorn e assunsero una forma terrena. Il Celestial Mage divenne l’obiettivo del Serpent che riuscì a corrompere la sua Pietra Apex e separare il Mago in vari aspetti. Questo consentì al Serpent di prendere il controllo dei singoli aspetti finché il Thief non riuscì a fermarlo con l’aiuto del protagonista di Elder Scrolls Online.

Una volta riuniti tutti gli Aspetti, il Celestial Mage, confuso, instabile ed indebolito, si rifugiò nell’Aetherian Archive, distruggendo i sigilli magici che erano lì da secoli.

Una volta nella torre, la magia incontrollata del Mago distrusse lo spazio-tempo, trasformando l’interno della Torre in un luogo mistico con isole e rocce volanti.

Il Mago Celeste, rifugiatosi nei piani più alti della Torre dove era presente il giardino dell’Aetherian Archive, evocò potenti Atronachs per tenere lontani gli intrusi. Molti dei Primi Maghi decisero di aiutare il Celestial Mage e si unirono ai potenti Atronachs evocati.

Un gruppo di Undaunted, venuto a sapere che i sigilli dell’antica torre erano stati distrutti e bramosi di sapere quali segreti si celavano al suo interno, si addentrarono nell’Aetherian Archive e riuscirono a superare tutti gli spaventosi nemici fino a raggiungere e sconfiggere lo stesso Mago Celeste, liberandolo definitivamente dall’influenza del Serpent e consentendogli di unirsi al Thief per aiutarlo nella sua missione.

INFORMAZIONI GENERALI

Composizione del Gruppo: 1 Tank, 1 Off-Tank, 2 Healers, 8 Damage Dealers (si consigliano almeno 4 Damage Dealers Ranged);

Boss complessivi: 4

Nella Trial sono presenti varie tipologie di nemici. Quello a cui dovrete prestare più attenzione ed uccidere per primo è l’Overcharger: un mago del fulmine che piazzerà un grosso AoE rosso intorno ad un membro casuale del gruppo che farà un grosso danno a tutti i players che dovessero trovarsi al suo interno. E’ importante quindi che il player su cui verrà piazzato questo AoE stia fuori dal gruppo e che un Healer faccia caso a curarlo;

E’ importante sottolineare che, dopo aver sconfitto il primo Boss, Storm Atronach del Fulmine, il gruppo dovrà dividersi in tre gruppi da 4 players, ognuno dei quali affronterà i Primi Maghi prima di arrivare ai vari altri boss. Fate la divisione dei gruppi prima di avventurarvi nella Trial in modo che ognuno già saprà quale percorso prendere più avanti.

Il gruppo che andrà a sinistra avrà un Tank e 3 Damage Dealers, il gruppo centrale un tank, un Healer e 2 Damage Dealers, il gruppo a destra 3 Damage Dealers e un Healer.

Prima di arrivare al primo Boss, ci saranno una serie di Trash Pull molto semplici, si consiglia di tenersi le Ultimate direttamente per il Boss.

PRIMO BOSS: LIGHTNING STORM ATRONACH

Questo maestoso Atronach in realtà non rappresenta una sfida molto difficile da superare. Essenzialmente va tankato tenuto di spalle al gruppo facendolo rimanere fermo sulla pedana dove appare per la prima volta.

Normalmente si può andare con un set up full damage ma se siete un gruppo completamente nuovo al fight, potrebbe essere opportuno sfruttare la skill Ultimate Replenishing Barrier da far usare ai vostri Support.

Meccaniche base

  1. Impending Storm: è un’abilità comune fra gli Atronach di questo tipo. Il Boss accumulerà energia elettrica per poi rilasciarla dopo aver colpito fortemente il terreno. Non farà un gran danno, è sufficiente che gli Healer abbiano tutte le cure up;
  2. Tempesta di fulmini (lightning strike): questa è sicuramente la meccanica principale di questa Boss Fight e richiede molta reattività da parte di tutto il gruppo.
  • Quando il cielo si oscurerà e il boss alzerà lo sguardo verso l’alto, dovete cercare un circolo di luce gialla/bianca ed entrarci il più velocemente possibile altrimenti verrete folgorati a morte da una scarica di fulmini;
  • Prima di tornare sul boss dovete aspettare che finisca, ma il tank deve essere molto reattivo perché, non appena il Boss terminerà il suo attacco, correrà verso il gruppo. Se il Tank si fionda sul boss non appena questo finisce di fare il cast, riuscirà a tenerlo immobile in posizione.
  • Si consiglia, prima di iniziare il fight, di dare un nome, numero o direzione per i luoghi in cui possono apparire i cerchi di luce, in modo che chi li vede per primo possa direzionare il gruppo e facilitarne lo spostamento senza fare troppa confusione.
  • Nell’immagine seguente potete vedere come posizionarvi e dove ci sono i possibili Spawn dei cerchi di luce:

N. B. Apparirà un solo cerchio di luce alla volta

PERCORSI DEI TRE GRUPPI

Una volta sconfitto il primo boss, i gruppi si devono separare come detto all’inizio della guida.

Il gruppo centrale può evitare di combattere e salire sulle piattaforme in Hide. Questo perché finché gli altri gruppi non avranno completato il loro percorso, le Add al centro usciranno ininterrottamente.

Per quanto riguarda i gruppi a destra e sinistra, tutto ciò che c’è da fare è sconfiggere tutti i nemici che si troveranno davanti, senza lasciarne vivo neanche uno, altrimenti non si sbloccherà il passaggio per il boss successivo.

Una volta che il gruppo si sarà riunito, si troveranno di fronte altre 12 piattaforme, queste vi faranno tornare nel luogo dove avete ucciso il primo boss dove si sarà formato un ponte che vi consentirà di procedere.

Anche qui ci sarà un ultimo gruppo di nemici da sconfiggere. Di fronte a voi ci sarà una roccia, andate tutti su quella roccia, raggruppatevi e attaccate i nemici con danni ad area.

SECONDO BOSS: FOUNDATION OF STONES ATRONACH

Meccaniche base

  • Big Quake: immaginate che la pietra al centro sia la sua testa, il Boss la sbatterà per terra per 5 volte creando delle scosse di terremoto, se gli healers hanno tutte le cure over time attive, non dovreste avere troppi problemi a sopportare i danni. Nel caso in cui doveste trovare difficoltà, gli Healer Templar possono usare la skill Solar Prison per mitigare i danni;
  • Boulder Throw: è la meccanica più difficile da affrontare durante questo fight. A partire dall’80-75% di vita, il Boss inizierà a fare occasionalmente questo attacco. Potrete capirlo dal fatto che si “chiude in se stesso”. L’attacco consiste nel lancio di pietre su gran parte dei Player del gruppo, è fondamentale stare in Block e soprattutto è fondamentale stare separati! Posizionatevi così come indicato nell’immagine sotto e non avrete nessun problema;
    N.B. Mentre siete in block, potete continuare ad usare le Skill e fare danno, non utilizzate skills di canalizzazione altrimenti vi toglieranno dal block;
  • Adds: durante il fight compariranno vari Primi Maghi come add. Non rappresentano una grossa minaccia se gestiti nella maniera corretta: l’Off Tank deve aggrare le Add e portarle sotto la testa del Boss. Sono presenti anche delle Add ranged quindi l’Off tank, dopo averle aggrate, deve farsi seguire in modo che queste si posizionino sotto al boss. Moriranno dei danni ad area che farete (Cleave);

PERCORSI DEI TRE GRUPPI

Dopo aver ucciso il secondo boss, dovrete dividervi ancora in tre gruppi, come detto prima tutto ciò che c’è da fare è sconfiggere tutti i nemici che si troveranno davanti, senza lasciarne vivo neanche uno, altrimenti non si sbloccherà il passaggio per il boss successivo.

TERZO BOSS: VARLARIEL

Meccaniche base

  • Raindrops: durante il fight, Varlariel farà piovere dal cielo delle gocce magiche che creeranno delle piccole AoE sul pavimento, cercate di uscirne prima che esplodano, altrimenti potreste venire uccisi sul colpo;
  • Frozen Breath: è un attacco frontale che uccide tutti coloro che non siano il tank, per questo il Main Tank deve tenerla girata di spalle al gruppo;
  • Divisione in copie: questa è sicuramente la meccanica principale di questo boss. Varlariel si dividerà in varie copie di se stessa durante tutto il fight. Più volte si dovrà dividere, maggiore è il numero di copie (fino a 6), per questo è importante ucciderla il più velocemente possibile;
    – Ognuna delle copie andrà su una delle colonne che vedete sul perimetro del campo di battaglia;
    – L’ideale è sconfiggerla prima che si divida per la terza volta, creando 5 copie di se stessa;
    – Se le copie non dovessero essere uccise nel giro di pochi secondi (una ventina), ognuna di loro esploderà, danneggiando parecchio i membri del gruppo;
    – E’ possibile resistere ad una esplosione, per questo, per massimizzare il danno sul Boss, si uccidono tutte le copie presenti fino a lasciarne in vita una, di solito si ignora sempre la copia che si posiziona sull’unica colonna che è ricoperta da dei fiori luminosi (la potete vedere nello screen sopra);
    – Come avrete intuito, è quindi consigliabile che ci siano due-quattro (preferibilmente ranged) Damage Dealer col compito di uccidere le copie, lasciando gli altri a fare DPS sul Boss;

ULTIMO BOSS: CELESTIAL MAGE

Una volta sconfitta Varlariel, non ci saranno più altri percorsi da affrontare, potrete andare direttamente al Boss finale: il Celestial Mage;

Prima di raggiungerlo dovrete però posizionarvi di nuovo su delle pedane. Se volete affrontarlo in Hard Mode, è in questa stanza che dovrete cercare tre “Palantir” e distruggerli. Ma fate attenzione: una volta attivata l’Hard Mode, non sarà più possibile toglierla.

Una volta saliti al piano in cui si trova il Celestial Mage, affronterete una serie di ondate di Primi Maghi. Fate sempre caso ad uccidere per primo l’Overcharger, che sicuramente rappresenta il nemico più pericoloso. Una volta superate tutte le ondate, il Celestial Mage entrerà in campo al centro dell’area di gioco e non si muoverà da lì.

E’ un fight che richiede molta coordinazione e metterà alla prova sicuramente l’Off Tank e gli Healers.

Meccaniche base

  • Chain Lightnings: la meccanica più pericolosa del fight dal punto di vista del Positioning di gruppo. E’ un fulmine che colpirà un player casuale del vostro gruppo e si trasmetterà a tutti i player che dovessero trovarsi nelle immediate vicinanze, aumentando il danno man mano che rimbalza su diversi player. Per sopravvivere a questo colpo, è importante che i Damage Dealers si dividano in gruppi composti al massimo da due persone intorno al boss, così come illustrato nell’immagine sotto, tenete presente che chi verrà posizionato di fronte al boss, potrà togliere il Champion Point Backstabber;
  • Conjured Axes: durante il fight, il Celestial Mage evocherà delle Asce a due mani magiche, di solito le evoca a coppie e non vanno uccise.
    – E’ fondamentale che l’Off Tank le tanti e le porti all’ingresso dell’arena, lontane dal gruppo. Queste asce fanno un gran male e, se non viene bloccato il loro uppercut, anche l’Off Tank verrà ucciso in un colpo solo;
    – Se l’Off Tank è esperto, può occuparsene da solo, permettendo al Main Tank di rimanere sul Boss e applicargli tutti i debuff possibili. Se invece è un Off Tank nuovo al combattimento, è il caso che anche il Main Tank aiuti nel tenerle lontane dal gruppo;
    – Il tank che avrà questo delicato compito, dovrà rimanere quasi sempre in Block quindi si consiglia di utilizzare del cibo che aumenti la Max Stamina e un Monster Set che gli consenta di ottenere Stamina;
    – uno dei due Healer deve tenere costantemente sotto controllo l’Off Tank del gruppo per curarlo e fornirgli risorse;
    – Se l’Off Tank muore e le Asce vanno in giro libere, è praticamente wipe;
  • Daedric Mines: nel campo di battaglia saranno presenti delle mine magiche che, se esplose, faranno un gran danno, ma non abbastanza per uccidervi;
  • Conjured Reflections (Adds): a partire dal 50% di vita, il Boss inizierà a creare delle copie di se stesso in luoghi casuali nell’area di gioco.
    – Questi nemici vanno uccisi molto velocemente, perché faranno sempre più danno sul gruppo;
    – E’ consigliabile evitare che dei Damage Dealers si spostino per uccidere queste Copie, per questo è meglio che siano dei Ranged ad occuparsene, senza spostarsi dalle posizioni assegnate dal Raid Leader;
    – Il Raid Leader chiamerà chi dei Damage Dealers dovrà occuparsi delle Add, in base alla posizione in cui compariranno, in modo da non far spostare nessuno;
    – Saranno sufficienti 2 o 3 damage dealers per uccidere le copie in tempo;
    – E’ possibile evitare di uccidere questi Maghi se la vita del Celestial Mage è prossima a raggiungere il 15%. A questo punto si attiverà la fase di Execute e sia Asce che Copie andranno via;
  • Fase di Execute: una volta raggiunto il 15% di vita, il Celestial Mage sbatterà il bastone per terra facendo cadere tutti ripetutamente e facendo scomparire le Asce e le Conjured Reflections presenti in fight.
    – Durante questa fase, tutto il gruppo deve spostarsi e raggrupparsi alle spalle del boss (il Chain Lightning non sarà più presente) e fare più danno possibile;
    – Durante questa fase, il Celestial Mage farà danno col suo Arcane Vortex a tutto il gruppo, un danno che aumenterà di intensità col tempo, per questo va ucciso il più velocemente possibile. E’ una corsa al DPS ma anche una corsa all’Healing, se doveste avere problemi, gli Healer Templar potranno utilizzare la Solar Prison, ma non dovreste averne bisogno;

FIGHT IN HARD MODE

Se avrete attivato l’Hard Mode, oltre alle meccaniche fin qui appena esposte, se ne aggiungeranno delle altre:

  • Meteore: per tutta la durata del fight, ad eccezione della Execute, cadranno sul campo di battaglia delle meteore che, se non bloccate, vi stunneranno e sarete costretti a fare Break Free. Considerando che il fight richiede più DPS possibile, è consigliabile evitare di perderlo e bloccare le meteore prima che raggiungano la vostra testa;
  • Storm Atronach: durante il fight verranno costantemente evocati degli Storm Atronach che dovranno essere uccisi di danno ad Area (Cleave). Questo perché è importante portare il boss il più velocemente possibile alla fase di Execute.
    – il Tank dovrà aggrare gli Atronach il più velocemente possibile e farsi seguire in modo da posizionarli esattamente sotto al Celestial Mage;
    – E’ consigliabile che i Magicka utilizzino l’Ultimate Elemental Rage solo quando saranno presenti gli Atronach, non utilizzate altre ulti single target e non utilizzatele se non sono presenti gli Atronach;
    – A partire dal 20% di vita circa, ogni Atronach inizierà ad emettere esplosioni di fulmini su tutto il gruppo, se il positioning dell’Atronach non dovesse essere ottimale o se non c’è abbastanza danno AoE, è consigliabile spostare tutto il DPS su di loro quando iniziano ad emettere queste esplosioni per evitare di wippare (morire tutti);

articolo a cura di Arvendir

Autore: Arvendir
Pubblicato il:
Visualizzazioni 427

Dove comprare ESO

Partners